Torna alla home
Click to ZOOM



lun 14/11/16
Stazione Centrale, col Fuori Salone si vede una luce in fondo al tunnel
La nuova vita dei Magazzini Raccordati, i depositi dismessi sotto i binari. Pronto un nuovo distretto del design grazie all'accordo con zona Lambrate

Guardando giù dai binari della stazione Centrale, verso le vie Sammartini e Aporti, oggi disperata cartolina dell’emergenza migranti in città, sembra lontanissimo il sogno di una promenade alberata, tra giardini pensili e piste ciclabili sul modello del Viaduc des arts parigino, raccontato negli anni da amministratori, architetti, residenti e cronisti. Lungo il «chilometro ferroviario» addormentato nella pancia della stazione, una costellazione di 116 spazi quasi tutti dismessi — i Magazzini Raccordati — non ha ancora trovato l’atteso rilancio. Saracinesche abbassate, depositi abbandonati, file di profughi ai centri accoglienza e accampamenti sui prati tra le poche attività rimaste: quattro locali per mille metri quadrati commerciali, su un patrimonio complessivo di quasi 40 mila. Una discoteca, il mercato delle pesce, una pescheria e un’autorimessa. Un «tunnel» — è proprio il caso di definirlo — la cui luce sul fondo sembra arrivare oggi ma sotto forme diverse. E cioè quelle modaiole e creative del Fuorisalone.

Gli storici magazzini
La gestione (olandese) del distretto del design Ventura Lambrate, infatti, si è accordata con i proprietari di Grandi stazioni retail per un progetto pilota in grado di valorizzare questi spazi di grande fascino e potenziale, antico quartier generale di mercati ortofrutticoli (olio, pesce e vino su tutti) o di bancali artigiani, con tipografie, carpentieri e grossisti ancora presenti qui a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Per Grandi stazioni retail — dal luglio scorso del consorzio italo-francese composto da Antin infrastructure, Icamap e Borletti group, con Maurizio Borletti presidente dopo un’operazione da circa 950 milioni di euro — sarà una sperimentazione. Viatico per altre idee: officine artigiane, coworking, spazi espositivi.

Si parte dunque con i primi cinque magazzini, tra i civici 15 e 21 di via Ferrante Aporti, i più vicini alla riqualificata area del Memoriale della Shoah, faccia «pulita» del quartiere, seppur ancora troppo poco frequentato (come denunciava qualche settimana fa su queste pagine la sopravvissuta all’Olocausto Liliana Segre). Trecento metri quadrati ciascuno, sette metri al di sotto del livello della rete ferroviaria, accesso diretto dalla strada. Qui negli anni Trenta, quando la stazione fu costruita, venivano stipati i binari; durante la Seconda guerra mondiale armi e soldati; e poi ancora uomini, gli emigrati dal Sud Italia, negli anni Cinquanta. Oggi, dopo la parentesi dei mercati e delle officine, la storia ritorna con l’hub Sammartini, luogo deputato all’accoglienza di migranti in fuga da Africa e Medio Oriente.

Un «polo» ferroviario
Ma guardando al futuro, l’intenzione è quella di far nascere Ventura-Centrale, un nuovo polo del design «diffuso» in città oltre ai già affermati Tortona, Brera e Lambrate, appunto, mentre intorno nascono (e spesso muoiono) altri quartieri. Niente immaginifici rendering, qui si parla di allestimenti temporanei.

L’operazione Ventura
Gli email commerciali sono partiti, le linee guida del progetto pubblicate, con gli investitori che già da tempo chiedevano diverse collocazioni. Più centrali, ma allo stesso tempo con una storia. «Dieci anni fa abbiamo creato Ventura-Lambrate intercettando la richiesta di un design giovane, sperimentale e innovativo — spiega Fulvia Ramogida, project manager dello studio olandese Organisation in design —. Ma negli ultimi due anni abbiamo notato nuovi bisogni: aziende consolidate in cerca di luoghi inesplorati dove presentare messaggi di grande impatto, in setting ampi, coerenti e evocativi». «E la risposta — aggiunge la direttrice artistica Margriet Vollenberg — l’abbiamo trovata nei Magazzini Raccordati. Luoghi storici uniformi e sobri, perfetti per esaltare il contenuto. Qui i locali si succedono collegati tra loro in una scansione armonica. Nel 2017, ospiteremo eccellenze internazionali. Sarà qualcosa di inedito».

Articolo tratto da "Il corriere della sera"




COMMENTI DEI LETTORI

Cara Carla, Gippo ha ragione. L'articolo a cui fai riferimento non dice niente di nuovo rispetto a quanto non sapessimo già. Che Ventura avesse deciso di "espandersi" nei magazzini raccordati era già noto da tempo, ma non disperare, presto ci saranno interessanti novità. Continua a seguirci. Per il momento non possiamo dirti altro.
da Irma Surico (IP 93.34.50.16), mar 14/03/17

carla, l'articolo dice semplicemente che anche il parini sarà sede del fuorisalone (che lo saranno i magazzini già lo sappiamo)..
da gippo (IP 80.84.96.15), mar 14/03/17

Corriere di oggi: cronaca di Milano, pag. 7 : fuorisalone dal liceo Parini ai magazzini ferroviari ..............C'è qualcuni che sa qualcosa di più in proposito ?.
Grazie -
da carla48 (IP 79.51.244.96), lun 13/03/17

Buongiorno !
Aggiornamenti sulla situazione dei magazzini della Stazione Centrale di Milano.
Siamo a conoscenza del fatto che la società che si occupa del “retail ferroviario” dei magazzini raccordati della Centrale di Milano, cioè del loro impiego per attività diversificate, ha in corso contatti con diversi operatori per l’occupazione degli spazi. Questo in aggiunta a quanto già noto, cioè all’impiego di un congruo numero di magazzini, ad aprile, da parte della società Ventura, per il “fuori salone”.
Riteniamo, e lo abbiamo fortemente sottolineato in recenti incontri, che GS Retail debba avviare rapidamente i lavori necessari per il corretto impiego dei magazzini da parte degli operatori terzi, e restituire quindi alla città di Milano, ai nostri quartieri attorno al Rilevato Ferroviario, questa magnifica costruzione pulsante di attività come un tempo.!! Siamo confidenti che questo processo, compatibilmente con i budget di spesa, possa partire a breve.
Altre notizie più dettagliate seguiranno a breve.
da Nino Strada 4Tunnel (IP 93.34.41.107), gio 23/02/17

Buongiorno, vorrei sapere se ci sono le novità? Grazie
da Alexandra (IP 151.64.104.21), gio 16/02/17

Buongiorno.
Mi associo alla domanda di Giovanna Puccillo: a che punto siamo con la riqualificazione del Rilevato Ferroviario?
Oggi sul c.d.s. si parla di Piazza Castello, sempre" il centro" al centro dell'attenzione e noi di periferia?
Grazie.
da carla48 (IP 79.24.174.198), dom 05/02/17

Buongiorno, vorrei sapere se ci sono novità in merito alla riqualificazione dei Magazzini Raccordati.
Grazie
Giovanna
da Giovanna Pucillo (IP 151.18.153.154), mer 01/02/17

Buongiorno, vorrei sapere se ci sono novità in merito alla riqualificazione dei Magazzini Raccordati.
Grazie
Giovanna
da Giovanna Pucillo (IP 151.18.153.154), mer 01/02/17

Io spero che si riqualifichi tutto al piu presto
da Irma Surico Banditelli (IP 151.66.82.133), mar 13/12/16

Belle notizie. Questo è un quartiere molto interesante, ma molto dimenticato. Sperriamo che non ci vogliano 50 anni peer vederlo risorgere
da fioregi (IP 93.33.108.8), mer 16/11/16

Iniziativa molto valida. Speriamo che le FS non destinino come dormitorio per i profughi. Filippo Strazza
da filippo strazza (IP 151.64.38.198), mar 15/11/16

Ottima notizia.Finalmente qualcosa si muove dopo decenni di degrado e abbandono.Attendiamo la partenza dei primi magazzini e speriamo che al più presto si proceda alla riqualificazione di tutti gli altri.
da carla35 (IP 80.180.54.143), lun 14/11/16


LASCIA UN TUO COMMENTO
Tuo nome e cognome (o nickname):
Controllo Anti-Spam
per confermare il tuo commento, scrivi in lettere minuscole
il numero che compare qui di seguito :
ATTENZIONE: OGNI MESSAGGIO LASCIATO SUL SITO VERRA' CONTROLLATO DALLA REDAZIONE PRIMA DELLA PUBBLICAZIONE
Prima di pubblicare il tuo messaggio assicurati che:
- non contenga link (verranno automaticamente cancellati)
- sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
- non abbia contenuto razzista o sessista
- non sia offensivo, calunnioso o diffamante
La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o comunque contrario al buon senso. La redazione non è responsabile dei contenuti dei commenti, che verranno controllati a campione e/o su segnalazione esterna. Il sistema di commenti, per come strutturato, non può garantire l'autenticità dei messaggi lasciati, per non violare la privacy degli utenti stessi.

Cerca:



Seguici anche su:






Area riservata

eXTReMe Tracker
Ideato da: Associazione 4Tunnel - info@4tunnel.it - Cod.fisc. 97672420151
Info e iscrizioni: portineria di Via Cavalcanti 8 (MI)
Gestione tecnica: webmaster@4tunnel.it
Tutela della privacy