Torna alla home
Click to ZOOM
Il nuovo tunnel di via Zuccoli

Il nuovo tunnel di via Zuccoli

Click to ZOOM
Una visuale centrale

Una visuale centrale
Click to ZOOM
Foto di gruppo, finalmente sorridenti

Foto di gruppo, finalmente sorridenti
Click to ZOOM
Com'era... no comment!

Com'era... no comment!
mer 17/07/13
Via Zuccoli, riapre il tunnel sotto la stazione Centrale
La Rozza: primo tassello per la riqualificazione. Iniziati ad aprile, i lavori si sono conclusi in quattro mesi

Milano, 14 luglio 2013 - Il primo pedone lo ha attraversato alle 12.25, quasi incredulo. Dopo anni ha riaperto ieri al traffico il tunnel della stazione Centrale all’altezza delle vie Zuccoli, da un lato, e Varanini, dall’altro. Uno dei tunnel che collegano via Ferrante Aporti a via Sammartini. Duecento metri di strada a senso unico proprio sotto i binari, 4,60 metri di altezza all’apice della volta. In tutto 4 mila metri quadrati di superficie rimessi a nuovo per un importo complessivo di 350 mila euro. Iniziati ad aprile, i lavori si sono conclusi in quattro mesi.

«Un intervento tutto a carico degli uffici comunali» rivendica l’assessore ai Lavori pubblici, Carmela Rozza. Sì, perché il sottopasso è di proprietà di Grandi Stazioni ma la convenzione col Comune prevede che debba essere proprio Palazzo Marino a provvedere alla sua manutenzione, anche in cambio della gratuità del passaggio. C’è di più: il complesso della stazione Centrale ha valore monumentale, da qui l’esigenza di concordare l’intervento e i relativi materiali con la Sovrintendenza ai Beni Architettonici. Per capire in che stato versasse il sottopasso di via Varanini, basta guardare al sottopasso che vi sorge poco distante, quello di via Parravicini, che l’assessore conta di riqualificare a partire da settembre.
Lì, in via Parravicini, domina il buio a qualsiasi ora. Fioche, per non dire nulle, le luci arancioni che ne scandiscono la volta. Per il sottopasso appena riaperto si è quindi puntato su colori chiari e vernici fotocatalitiche, ovvero: vernici in grado di valorizzare la luce. La volta del tunnel, allora, è stata tinta di bianco, le pareti di grigio chiaro. Non solo. Si è fatto ricorso a malte speciali contro le infiltrazioni d’acqua, vera piaga dei tunnel della stazione. «Il soffitto del sottopasso — spiega Marco Sala, tecnico del Comune — è coperto di cemento armato, ormai degradatosi per il passare degli anni e per l’effetto delle infiltrazioni. Ne abbiamo rimosso uno strato per sostituirlo con malte speciali caratterizzate da un’alta resistenza all’acqua e alle vibrazioni dovute dal passaggio dei treni».

Un nuovo tassello, l’apertura del tunnel, per ridisegnare il quartiere che costeggia la ferrovia. «Ben venga questo intervento — commenta Irma Surico, presidentessa dell’associazione di zona “Quattro tunnel” —. La vivibilità della zona può migliorare solo se si riqualificano e si restituiscono ai cittadini gli spazi del quartiere. Finora sono stati proprio i residenti le prime sentinelle contro il degrado». «Da oggi la città riacquista un passaggio stradale più sicuro e confortevole — sottolinea la Rozza —. Via Zuccoli è un’altra tappa importante del più ampio piano di riqualificazione di via Ferrante Aporti: obiettivo di questa amministrazione è di assicurare un nuovo volto alla zona intorno alla Stazione Centrale che in passato ha sofferto situazioni di abbandono e degrado». Quindi Alberto Proietti, presidente della commissione Lavori pubblici e urbanistica del Consiglio di zona 2: «Positivo l’attivismo del Comune. Ora speriamo che il dialogo avviato con Grandi Stazioni possa consentire di rilanciare l’intero quartiere».

Articolo originale qui




COMMENTI DEI LETTORI

..e dopo un ben pIù famoso Picconatore, oggi anche noi abbiamo il nostro Martellatore... sarai tu il Nostro THOR !! :P :D
da cricca78 (IP 151.64.81.195), mer 07/08/13

Non vi preoccupate
oggi ho rimosso a martellate quella simpatica parolaccia appesa in 3D a metà del tunnel da un buontempone
"suca" all'autore della bravata quindi!
da Martellatore (IP 2.233.197.42), ven 02/08/13

speriamo soprattutto che non arrivino subito i soliti vandali a sporcare tutto... io non vedo l'ora che tutti i tunnel di via aporti siano luminosi e puliti !!!
da cricca78 (IP 151.64.92.126), mar 23/07/13

Finalmente si incomincia a vedere qualcosa di concreto. Speriamo che le parole dell'assessore Rozza possano trovare presto piena attuazione.
Complimenti a voi di 4 Tunnel che, con passione e tenacia, continuate a lottare per la riqualificazione del nostro quartiere.
Noi siamo con voi e siamo in tanti!
da serena 73 (IP 93.47.143.174), sab 20/07/13

Finalmente si incomincia a vedere qualcosa di concreto. Speriamo che le parole dell'assessore Rozza possano trovare presto piena attuazione.
Complimenti a voi di 4 Tunnel che, con passione e tenacia, continuate a lottare per la riqualificazione del nostro quartiere.
Noi siamo con voi e siamo in tanti!
da serena 73 (IP 93.47.143.174), sab 20/07/13


LASCIA UN TUO COMMENTO
Tuo nome e cognome (o nickname):
Controllo Anti-Spam
per confermare il tuo commento, scrivi in lettere minuscole
il numero che compare qui di seguito :
ATTENZIONE: OGNI MESSAGGIO LASCIATO SUL SITO VERRA' CONTROLLATO DALLA REDAZIONE PRIMA DELLA PUBBLICAZIONE
Prima di pubblicare il tuo messaggio assicurati che:
- non contenga link (verranno automaticamente cancellati)
- sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
- non abbia contenuto razzista o sessista
- non sia offensivo, calunnioso o diffamante
La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o comunque contrario al buon senso. La redazione non è responsabile dei contenuti dei commenti, che verranno controllati a campione e/o su segnalazione esterna. Il sistema di commenti, per come strutturato, non può garantire l'autenticità dei messaggi lasciati, per non violare la privacy degli utenti stessi.

Cerca:



Seguici anche su:






Area riservata

eXTReMe Tracker
Ideato da: Associazione 4Tunnel - info@4tunnel.it - Cod.fisc. 97672420151
Info e iscrizioni: portineria di Via Cavalcanti 8 (MI)
Gestione tecnica: webmaster@4tunnel.it
Tutela della privacy